Scarpe da corsa per amatori: migliori prodotti di Dicembre 2020, prezzi, recensioni

Ormai in tanti decidono di perdere peso, tenersi in forma, facendo jogging. Questo fa capire che la corsa è diventato un passatempo, un hobby e non solo una professione vera e propria. Ecco perché è fondamentale al giorno d’oggi scegliere un paio di scarpe da corsa adatte a questo scopo. Il mercato offre tantissimi prodotti e spesso cercare di avere le idee chiare è davvero difficile. Ecco perché abbiamo deciso di darvi alcuni consigli.

Una scelta adeguata di una scarpa è utile per tantissime cose, come ad esempio migliorare l’aderenza sul suolo, che si tratti di asfalto o terra battuta; ma anche diminuire l’impatto e la sollecitazione sulle articolazioni. Sono tanti i fattori da tenere in considerazione, anche se si stratta di un paio di scarpe per amatori.
 

Fattori principali

Come abbiamo detto, è importante avere le idee chiare, anche se si tratta di scarpe che utilizzano gli amatori. Una scelta non adeguata delle scarpe da corsa può essere dannosa per il proprio corpo. Bisogna capire il tipo di utilizzo che si vuole fare della calzatura e, nel caso di un utilizzo amatoriale, quale accorgimenti prendere. A prescindere da tutto, bisogna tenere in considerazione il suolo dove si corre: tra asfalto e terreno, strade sterrate, la situazione cambia molto. La scarpa deve in ogni caso garantire una aderenza ottimale, perché se così non fosse si rischierebbe seriamente sulla stabilità della corsa. Lunghezza del percorso, suolo, tutte informazioni da considerare prima dell’acquisto.

Anche il proprio peso risulta fondamentale tra i fattori. Ogni scarpa, infatti, ha una predisposizione per determinati pesi. Alcune arrivano, per esempio, fino ai 70 kg. Una scarpa sbagliata, secondo questo concetto, può incidere in maniera seria sulle articolazioni e sulla schiena. La suola della scarpa è importante, anche per la gestione della fatica.

Diverse tipologie di scarpe da corsa

Sul mercato esistono tantissime tipologie differenti di scarpe da corsa, utili a soddisfare tutte le esigenze dei clienti. Nella fattispecie, le scarpe da corsa adatte agli amatori, o meglio quelle che vengono scelte più spesso, sono sicuramente le scarpe di tipo neutro. Si tratta di scarpe che hanno un eccellente ammortizzamento e sono relativamente leggere (circa 300 grammi).

Ovviamente, trattandosi di un ammortizzamento molto marcato, la scarpa è più pesante di altri tipi di calzature ed ecco perché vengono scelte dagli amatori: si bada meno alla velocità da mantenere, e più alla stabilità e alla comodità. Solitamente, un corridore che lo fa per passione, per divertimento, difficilmente andrà a pensare a prestazioni importanti, ma si dedicherà principalmente alla sicurezza e alla comodità della sua corsa. Anche le scarpe da jogging servono a questo scopo: sono scarpe che non hanno caratteristiche particolari, ma vengono usate dagli amatori che si dedicano alla corsetta giornaliera o settimanale. Non si tratta di prodotti adatti a professionisti.

Ma se vogliamo optare per altre tipologie di scarpe? Esistono diversi tipi di scarpe da corsa. Per esempio, quelle leggere, che oscillano tra i 200 e i 300 grammi, sono minimaliste: tra le più leggere in commercio. Queste sono ideali per distanze brevi e allenamenti ripetuti, consentono di mantenere una velocità molto elevata. La suola è molto sottile, con un’ammortizzazione inferiore rispetto alle scarpe neutre: si parla di un differenziale di 10 millimetri circa. Ne risente, quindi, l’ammortizzazione in questo caso e quindi sono scarpe adatte a persone che pesano massimo 70-75 kg, a differenza delle scarpe neutre.

Scarpe intermedie e trail running

Ma esistono anche scarpe intermedie, che pesano di solito 300 grammi circa, sono una via di mezzo tra le due precedenti sopracitate. Per esempio, hanno un’ammortizzazione molto più marcata delle minimaliste, ma sono anche leggere rispetto alle neutre. Per questa ragione vengono usate dai professionisti e hanno un costo abbastanza elevato. Possiamo trovare in commercio, poi, le cosiddette Trail Running, delle calzature da corsa utili a una corsa veloce e una corsa lenta, molto versatili, con struttura solida che protegge il piede: vengono usate spesso sull’asfalto e su terreni sterrati, visto che hanno una struttura ottimale per ogni tipo di suolo. Protegge il piede, sì, ma ovviamente non si riesce ad ottenere un risultato ottimale da un punto di vista della velocità.

Consigli generali

A prescindere da quale sia la marca su cui si vuole puntare, va detto che bisogna cercare di rivolgersi a chi se ne intende un minimo. Bisogna parlare con rivenditori specializzati e provare marchi differenti per rendersi conto di quale faccia al caso nostro: ogni modello, ogni marchio, può calzare in maniera differente a seconda della persona. Ogni piede, infatti, è diverso dall’altro e, per quanto riguarda le scarpe da corsa, non ci si può basare soltanto su un aspetto estetico, anzi questo è l’ultimo fattore da considerare allo scopo. Tra i vari marchi che mettono a disposizione scarpe per amatori troviamo: Asics, Diadora, Brooks, New Balance, Nike e Adidas, per esempio.

Ammortizzazione

Come avrete potuto constatare, l’ammortizzazione è uno dei fattori principali che determina la nostra scelta. Questo perché quando cambia l’ammortizzazione, cambia in toto la scarpa e il suo utilizzo, il suo fine. Questa, a prescindere da tutto, è importantissima perché serve a ridurre le sollecitazioni che subiscono alcune parti del corpo, come articolazioni e determinate ossa. Specialmente se si tratta di terreni sterrati, non asfaltati, la funzione è importante per non subire danni che alla lunga potrebbero anche diventare seri.

Anche qui entrano in gioco discorsi legati alla soggettività. Ogni persona, infatti, potrebbe percepire una scarpa troppo pesante o troppo leggera, oppure sentire che un’ammortizzazione sia troppo marcata o poco marcata. Questo dipende dal peso del corpo, dalla postura, dal modo di camminare, dalla forma del piede… insomma, tanti fattori da tenere a mente che sono spesso soggettivi! Solitamente, le scarpe utilizzate dai professionisti tendono ad avere un ammortizzamento poco marcato, perché si predilige la velocità; viceversa, per scarpe da jogging o da amatore, il discorso è inverso. Fatto sta che è importante testare il prodotto personalmente prima della scelta. Esistono persino delle scarpe super ammortizzate, diffuse negli ultimi anni, che vengono usate per lo più nelle gare di ultra running. La scelta è davvero ampia!

Dopo aver conseguito la Laurea in Scienze della Comunicazione, sono diventato giornalista pubblicista. Appassionato di scrittura e di informazione in generale, nel corso degli anni ho avuto diverse esperienze professionali in varie testate giornalistiche, dove ho ricoperto diversi ruoli. Attualmente mi occupo di prodotti per la salute e prodotti sportivi, oltre che prodotti di utilizzo quotidiano.

Back to top
menu
tuttoperilrunning.it